60 anni entrati nella storia

Il 2014 è stato l'anno del 60esimo compleanno della UEFA, e nel nostro articolo finale sulla storia della UEFA, guardiamo al passato recente, al presente e alle sfide future.

L'europeo UEFA Women's EURO 2013 ha portato il calcio femminile verso nuovi orizzonti - la Germania ha celebrato il suo sesto titolo europeo consecutivo
L'europeo UEFA Women's EURO 2013 ha portato il calcio femminile verso nuovi orizzonti - la Germania ha celebrato il suo sesto titolo europeo consecutivo ©AFP/Getty Images

Nel marzo 2011, Michel Platini è stato rieletto per un secondo mandato quadriennale come presidente della UEFA durante il 35esimo Congresso Ordinario UEFA di Parigi. Il presidente Platini ha chiesto alla famiglia del calcio di salvaguardare la salute di questo sport. "Abbiamo il dovere morale di pensare alla prossima generazione - al calcio che vogliamo lasciare in eredità ai nostri figli e nipoti. Continuiamo ad avere il coraggio di prendere le decisioni necessarie per proteggere il calcio come lo amiamo - ha spiegato -. Siamo i garanti di questo sport e i guardiani di un ideale".

Nel 2012, la fase finale degli europei è stata organizzata nell'est Europa per la prima volta. Grazie al prezioso contributo di Polonia e Ucraina, UEFA EURO 2012 è stato uno spettacolo indimenticabile. In una competizione in cui il gioco votato all'attacco ha fatto da padrone, l'inarrestabile Spagna ha proseguito il trittico di vittorie, aggiudicandosi il secondo europeo consecutivo, che si è sommato alla vittoria della Coppa del Mondo FIFA 2010. I prossimi Europei avranno dei sostanziali cambiamenti. UEFA EURO 2016, assegnato alla Francia nel 2010, vedrà la partecipazione di ben 24 squadre - mentre UEFA EURO 2020 sarà un europeo itinerante. L''EURO per l'Europa' del 2020, si disputerà in 13 città europee, e celebrerà il 60esimo anniversario della prima fase finale di un europeo. A partire dal 2018, la UEFA Nations League garantirà uno spettacolo sempre migliore a livello delle nazionali.

Cristiano Ronaldo e Lionel Messi hanno illuminato i campi da gioco. Ronaldo ha stabilito il nuovo record di 17 reti con la maglia del Real Madrid CF nella stagione 2013/14 di UEFA Champions League, mentre la stella dell'FC Barcelona, Leo Messi, ha alzato la soglia del miglior marcatore di sempre della competizione, segnando la 74esima rete personale.

Messi e Ronaldo hanno vinto la UEFA Champions League con i loro club rispettivamente nel 2011 e 2014. Chelsea FC e FC Bayern München si sono aggiudicati la competizione nel 2012 e 2013. La nuova UEFA Europa League è cresciuta gradualmente per quel che riguarda l'appeal sportivo e di pubblico. I giovani calciatori di oggi hanno invece la possibilità di assaggiare il palcoscenico internazionale grazie alla UEFA Youth League, lanciata nel 2013. Il calcio femminile è definitivamente sbocciato grazie al magnifico europeo femminile UEFA Women's EURO 2013, disputato in Svezia. Anche dal punto di vista amministrativo si è cercato di dare sempre maggiore importanza alle donne, introducendole in ruoli gestionali per garantirne la crescita nel mondo del calcio.

La UEFA sta portando avanti innumerevoli iniziative durante il suo settimo decennio di attività: la lotta contro il razzismo si intensifica ogni giorno di più, quella contro le combine vuole tutelare l'anima nobile del calcio, il Fair Play finanziario sta assicurando maggiore solidità alle società di calcio, gli arbitri sono aiutati da due assistenti addizionali che garantiscono maggiore copertura in più zone di campo, e anche la ricerca di un dialogo con le parti coinvolte nel gioco del calcio sta portando i suoi frutti. Il dialogo costruttivo della UEFA con autorità europee, società, federazioni, calciatori e tifosi, è alla base di questa crescita. La fine del 2014 vede 54 federazioni affiliate alla UEFA e il programma di assistenza HatTrick della UEFA, celebrare il decennio di aiuti che ha garantito una crescita costante delle infrastrutture sia sportive che amministrative.

Quello della UEFA è un percorso straordinario che è iniziato nel 1954. Giustamente l'ultima parola della UEFA alla conclusione del suo 60esimo anno non può che spettare al suo presidente Michel Platini. "Il mondo sta cambiando - ha spiegato il presidente UEFA durante il Congresso Ordinario del marzo 2014 -, e noi ne siamo testimoni privilegiati. A modo nostro stiamo aiutando a scrivere la storia... Una storia che per noi è iniziata 60 anni fa: 60 anni di calcio, 60 anni di passione, 60 anni di gioia, di lacrime e di emozioni; 60 anni di innovazioni, ma anche nel pieno rispetto delle tradizioni; 60 anni di intense emozioni e di aneddoti da raccontare; 60 anni di storie piccole e grandi; 60 anni durante il quale la UEFA è diventata il punto di riferimento, l'autorità e il modello da seguire nell'organizzazione del calcio in Europa.