Commissione arbitrale

©UEFA

La Commissione arbitrale è composta da un presidente e un vice presidente (di norma, componenti della Commissione Esecutiva), nonché da un numero giudicato congruo di vice presidenti e/o membri ordinari che assicurino il corretto funzionamento della commissione.

La Commissione arbitrale UEFA nomina un Ufficiale responsabile arbitri e due Ufficiali arbitri che partecipano alle riunioni della Commissione arbitrale e le cui responsabilità sono:
a) designare gli arbitri per le maggiori competizioni UEFA(UEFA Champions League, UEFA Europa League, Campionati Europei UEFA e Campionati Europei Under 21 UEFA);
b) stabilire questioni da sviluppare per i vari livelli dei corsi arbitrali UEFA;
c) delineare proposte per classificare gli arbitri due volte l'anno nelle esistenti categorie arbitrali UEFA;
d) stabilire linee guida per la scelta degli osservatori arbitrali e la loro valutazione;
e) organizza il monitoraggio degli arbitri delle più importanti partite UEFA in gare internazionali e domestiche.

Inolte sempre la Commissione arbitrale:

a) assiste i dirigenti arbitrali a designare gli arbitri per le competizioni UEFA e a valutare le graduatorie degli arbitri e degli osservatori arbitrali
b) conduce un programma di sviluppo per istruire e formare arbitri, assistenti arbitrali, arbitri di futsal, istruttori arbitrali e osservatori arbitrali, al fine di assicurare una corretta, uniforme e coerente applicazione delle Regole del Gioco;
c) individua e sostiene arbitri internazionali promettenti;
d) rappresenta la UEFA nei confronti con le federazioni affiliate sulle questioni arbitrali;
e) sviluppa l’arbitraggio nelle federazioni affiliate UEFA attraverso l’attuazione della Convenzione UEFA su formazione arbitrale e organizzazione (in seguito Convenzione arbitrale);
f) studia le proposte del Panel della convenzione arbitrale;
g) studia le proposte di emendamento alle Regole del Gioco;
h) propone membri per l’elenco degli istruttori arbitrali, degli osservatori arbitrali e il Panel della Convenzione arbitrale.

Per realizzare il proprio programma di sviluppo, la Commissione arbitrale si avvale delle seguenti quattro sotto-commissioni:
a) Sotto-commissione per designazioni arbitrali;
b) Sotto-commissione per istruzione e formazione (con specialisti per arbitri uomini, arbitri donne, arbitri di futsal e assistenti arbitrali);
c) Sotto-commissione per mentori arbitrali e talenti;
d) Sotto-commissione per osservatori arbitrali.

La Commissione arbitri organizza un gruppo di lavoro composto da esperti tecnici (allenatori di calcio e/o ex giocatori) per offrire consulenze alla Commissione arbitri sull’applicazione delle Regole del calcio.
La Commissione arbitrale è sostenuta nel proprio lavoro dagli Istruttori arbitrali, dagli Osservatori arbitrali, dal Panel della convenzione arbitrale e dal Panel consultivo arbitrale.