Aleksander Čeferin in visita alla Serbia

Il presidente della UEFA Aleksander Čeferin ha proseguito il suo viaggio di conoscenza presso le federazione nazionali europee facendo visita alla Serbia e al suo centro sportivo nazionale - costruito con l'aiuto del programma HatTrick dell'UEFA .

©Marko Djurić

Il presidente della UEFA Aleksander Čeferin ha proseguito il suo viaggio di conoscenza presso le federazione nazionali europee facendo visita alla Serbia.

Mr Čeferin ha tenuto incontri costruttivi con il presidente della Federcalcio serba (FSS), Slaviša Kokeza, e il presidente onorario Tomislav Karadžić venerdì a Belgrado.

I colloqui hanno avuto come focus lo sviluppo delle infrastrutture calcistiche in Serbia, e il presidente Čeferin ha assicurato che l'UEFA continuerà a mantenere il sostegno finora fornito attraverso il programma HatTrick.

"Il nostro rapporto con la FA serba è buono", ha dichiarato. "L'UEFA ha già offerto un notevole aiuto alla Serbia, e continuerà a farlo".

Slaviša Kokeza e Aleksander Čeferin
Slaviša Kokeza e Aleksander Čeferin©Marko Djurić

"Abbiamo parlato delle molte sfide di fronte a noi e l'infrastruttura è la più grande di tutte", ha aggiunto Kokeza. "Abbiamo spiegato le nostre idee e ci stiamo muovendo nella giusta direzione".

Durante il suo soggiorno in Serbia, Čeferin anche visitato il centro sportivo della federazione serba a Stara Pazova - vicino a Belgrado -, parzialmente finanziato dal programma UEFA HatTrick e inaugurato nel 2011.

Accompagnato dall'ex capitano della squadra serba, Dejan Stanković, recentemente nominato consulente per lo sviluppo del calcio UEFA, Čeferin ha colto l'occasione per ribadire che che gli ex grandi calciatori dovrebbero occupare posizioni di rilievo alla UEFA.

Aleksander Čeferin parla ai media in Serbia
Aleksander Čeferin parla ai media in Serbia©Marco Djurić

“Parlerà soprattutto con i ragazzi giovani", ha detto il presidente della UEFA su Stanković. "Gode di rispetto e serve come riferimento per i giovani giocatori, è per questo che l'UEFA sta portando persone come lui in tali posizioni".