Decisioni confermate per Serbia-Albania

La Commissione d'Appello UEFA ha confermato le decisioni prese dalla Commissione Disciplinare, Etica e di Controllo UEFA relativamente alla partita tra Albania e Serbia giocata a Belgrado in ottobre.

©Getty Images

La Commissione d'Appello UEFA si è riunita oggi in seguito all'appello inoltrato dalla federazione albanese (FShF) e dalla federazione serba (FSS) contro le decisioni prese dalla Commissione Disciplinare, Etica e di Controllo UEFA (CEDB) il 23 ottobre relativamente agli incidenti che si sono verificati durante la partita del Gruppo I di qualificazione ai Campionati Europei UEFA tra Serbia e Albania giocata a Belgrado il 14 ottobre.

L'appello della FShF è stato rigettato e le decisioni della CEDB sono quindi confermate. La Commissione d'Appello UEFA ha confermato che la gara sopra menzionata viene decisa a tavolino - vittoria della Serbia per 3-0. Inoltre, la FShF ha ricevuto una multa di €100.000.

Anche l'appello della FSS è stato rigettato. Di conseguenza, la decisione iniziale della CEDB viene confermata. La Commissione d'Appello UEFA ha confermato i tre punti di penalità che la Serbia dovrà scontare nelle qualificazioni europee in corso. Inoltre la FSS dovrà giocare le sue prossime due partite casalinghe in competizioni UEFA a porte chiuse. Infine, la federcalcio è stata multata di €100.000.