I risultati del TEP

Il Programma Top Executive (TEP) UEFA ha avviato l'ultima serie di nove tavole rotonde che coinvolge presidenti e segretari generali delle associazioni affiliate.

Il Programma Top Executive (TEP) della UEFA ha avviato l’ultima serie di nove tavole rotonde che coinvolge i presidenti e i segretari generali delle associazioni affiliate UEFA. Il Programma si propone di sostenere gli alti dirigenti delle associazioni nel loro ruolo decisionale.

Guadagni e tagli alle spese
Nel primo gruppo, composto da Andorra, Isole Faroe, Islanda, Liechtenstein, Malta e San Marino, ci si è concentrati in particolare sulle possibilità individuali e collettive di aumentare i guadagni e/o tagliare i costi, oltre che di calcio e della sua responsabilità sociale. Nel secondo gruppo, Croazia, Republica d’Irlanda, Irlanda del Nord, Polonia, Slovacchia e Galles hanno discusso anche della possibile divisione dei compiti fra federazione e lega nazionale.

Risultati concreti
I risultati del TEP sono diventati molto più visibili e concreti nel 2007. La precedente tornata di tavole rotonde aveva contribuito attivamente alla realizzazione di un vecchio deciderio di molte federazioni: allargare la fase finale del Campionato Europeo UEFA da 16 a 24 squadre, in linea con il numero crescente di federazioni affiliate. Ben 47 membri su 52 hanno votato durante il Congresso UEFA del 2007 per studiare la questione con attenzione. Un altro risultato diretto del TEP, in collaborazione con il team di Marketing e Gestione dei Media UEFA, è stato il varo in estate del programma di assistenza del kit UEFA-Adidas, finalizzato ad aiutare le federazioni minori e a risparmiare migliaia di euro.

Obiettivo di TEP
Il modo migliore per assistere gli alti dirigenti nel loro ruolo decisionale è fornire loro informazioni affidabili (attraverso banche dati) e lavorare insieme per far crescere il calcio, la loro organizzazione e i loro affari trainati dalla domanda e su base volontaria, utilizzando la forza del collettivo e il marchio UEFA: fatti, non parole.

Visite
Inoltre, alcune federazioni hanno ricevuto la visita del TEP, sia su loro richiesta che in seguito a cambiamenti al vertice. È proseguita anche la parte di consulenza, basata sul sostegno uno a uno alle federazioni in difficoltà, concentrandosi in particolare sui sistemi di IT e sulle conseguenti necessità imprenditoriali delle federazioni pilota impegnate all’inizio del progetto. Infine, va avanti lo sviluppo di un buono standard di governo delle federazioni nazionali, di cui si sta discutendo quest’anno.