Austria

AustriaFedercalcio Austriaca

We care about football

Tradizione e futuro

Il calcio austriaco ha una storia prestigiosa e memorabile. Questo sport fu introdotto nel 1890 dai giardinieri inglesi al servizio dei Rothschild, famiglia di banchieri viennese.
Tradizione e futuro
I giocatori dell'Austria dopo il terzo posto alla Coppa del Mondo FIFA 1954 ©Popperfoto/Getty Images

Tradizione e futuro

Il calcio austriaco ha una storia prestigiosa e memorabile. Questo sport fu introdotto nel 1890 dai giardinieri inglesi al servizio dei Rothschild, famiglia di banchieri viennese.

Il calcio austriaco ha una storia prestigiosa e memorabile. Questo sport fu introdotto nel 1890 dai giardinieri inglesi al servizio dei Rothschild, famiglia di banchieri viennese. Quei giardinieri si divertivano a calciare un pallone mentre piantavano i semi, ma più che le piante fu la popolarità del gioco a crescere tra i viennesi. Nel 1894, furono formate le prime squadre della capitale, il First Vienna Football Club e il Cricketers.

Nel 1904 fu fondata la Federcalcio austriaca (ÖFB), che dal 1905 entrò a far parte della FIFA. L'introduzione delle otto ore lavorative, a partire dal 1919, portò il calcio a diventare lo sport più popolare della nazione.

Nel 1924 fu introdotto il professionismo, che riguardava le due massime divisioni. Negli anni a seguire il calcio austriaco si impose ai vertici del panorama mondiale. Nel periodo tra il 1930 e il 1933, il leggendario Wunderteam, guidato dal centravanti Matthias Sindelar e dall'allenatore Hugo Meisl rimase imbattuto per 16 incontri successivi. Va ricordato inoltre un ulteriore periodo d'oro tra il 1950 e il 1954, in cui spiccarono campioni come Ernst Ocwirk, Gerhard Hanappi e Ernst Happel.

L'Austria si è qualificata sette volte per le fasi finali della Coppa del Mondo FIFA e i migliori  piazzamenti sono arrivati proprio in quegli anni: un terzo posto nel 1954 e un quarto posto nel 1934. La nazionale dilettanti ha vinto l'argento alle Olimpiadi di Berlino, mentre nel 1967 è stata campione europea in Spagna.

Anche a livello di club, l'Austria si è messa in luce sin dagli esordi. Il primo trasferimento di un giocatore in un campionato estero è datato 1905, quando il portiere Karl Pekarna lasciò Vienna alla volta degli scozzesi dei Rangers FC. Le statistiche mostrano che, nel 1938, soltanto in Francia giocavano 62 professionisti austriaci. Alcuni di loro, come Heini Hiltl, Gustl Jordan e Rudi Hiden, ottennero la cittadinanza francese e rappresentarono la nazionale transalpina. Anche Ernst Happel giocò in Francia. Nel 1953 fece addirittura parte della selezione mondiale FIFA, protagonista di un pareggio contro l'Inghilterra.

Da allenatore, Happel ha avuto una brillante carriera. Ha infatti vinto 17 titoli tra nazionali e internazionali, tra cui la Coppa dei Campioni e la Coppa Intercontinentale con il Feyenoord (1970) e una seconda Coppa dei Campioni con l'Hamburger SV (1983). A livello di nazionale, Happel ha portato l'Olanda a disputare la Coppa del Mondo in Argentina nel 1978. Lo stadio nazionale di Vienna, sede della finale di UEFA EURO 2008, ha preso il suo nome.

Hans Krankl è stato un eroe del calcio austriaco negli anni '70. Bomber micidiale, Krankl si è fatto conoscere anche al di fuori del paese nativo. Con l'FC Barcelona ha vinto la Coppa delle Coppe nel 1978/79. L'anno precedente aveva vinto la Scarpa d'Oro grazie ai suoi 41 gol stagionali per l'SK Rapid Wien. Il suo compagno di nazionale, l'ex centrocampista Herbert Prohaska, è stato votato Calciatore del Secolo in Austria

Negli anni '90, Toni Polster e Andreas Herzog sono stati i giocatori di esportazione più apprezzati. La loro fama si è consolidata soprattutto grazie alle prestazioni nel campionato tedesco. Polster, che come Krankl si è aggiudicato la Scarpa d'Oro, vanta il record di gol con l'Austria (44). Herzog ha invece quello delle presenze (103).

L'Austria è riuscita a distinguersi anche a livello giovanile. La nazionale Under 17 ha partecipato per la prima volta ai Campionati del Mondo FIFA, disputati in Egitto nel 1997. Lo stesso anno la rappresentativa Under 16 è stata vicecampione europea. Nel 1977 sono state istituite accademie calcistiche federali in tutto il paese. A livello nazionale, invece, dal 1989 è stato istituito un campionato giovanile denominato Toto Jugendliga. Il quarto posto ottento ai Mondiali FIFA Under 20 del 2007 in Canada stava a indicare che l'Austria era sulla giusta strada.

Insieme alla vicina Svizzera, l'Austria ha ospitato con successo UEFA EURO 2008, una pietra miliare nella storia della ÖFB. Per la nazionale è stata la prima apparizione alla fase finale degli Europei.

Otto anni dopo, gli investimenti sul settore giovanile iniziano finalmente a dare i frutti sperati. Guidata da David Alaba, la nazionale austriaca si qualifica per EURO 2016 con nove vittorie e un pareggio. La squadra di Marcel Koller non riesce però a ripetere gli stessi risultati nel torneo in Francia.

http://it.uefa.com/member-associations/association=aut/news/newsid=945712.html#tradizione+futuro

Vai in cima alla pagina  

Presidente

 

Leo Windtner

Leo Windtner

Nazionalità: Austriaca
Data di nascita: 30 agosto 1950
Presidente della Federcalcio da: 2009

• Leo Windtner ha studiato economia internazionale all'Università di Vienna per il Commercio Mondiale, e dal 1994 ha lavorato come presidente del consiglio di amministrazione e direttore generale per una grande azienda che si occupa di energia, acqua e smaltimento rifiuti.

• Una volta sindaco di St Florian, Windtner è stato presidente della federcalcio locale dell'Alta Austria dal 1996, e ha sostituito Friedrich Stickler come presidente della federcalcio austriaca (ÖFB) nel febbraio 2009.

• A proposito dei suoi compiti alla ÖFB ha detto: "Ho un cuore che batte per il calcio e credo fermamente di poter smuovere le cose". Windtner è stato rieletto con un mandato quadriennale nel giugno 2013.

Segretario generale

Info Federazione

  • Fondato: 1904
  • Affiliazione UEFA: 1954
  • Affiliazione FIFA: 1905
  • Indirizzo: Ernst-Happel-Stadion Sektor A/F Meiereistrasse 7 1020 WIEN
  • Telefono: +43 1 727 180
  • Fax: +43 1 728 1632

Coefficienti club per paese

PaeseSquadreP.ti
14GreciaGrecia3/526.500
15CroaziaCroazia1/425.250
16AustriaAustria3/424.600
17RomaniaRomania2/523.950
18DanimarcaDanimarca1/422.250
Ultimo aggiornamento: 07/12/2016 08:39 CET

Palmarès delle Nazionali

Nessun titolo vinto

Competizioni nazionali

Bundesliga austriaca 2016/17

SquadreGP.ti
1FC Salzburg3068
2FK Austria Wien3053
3SK Sturm Graz3051
4SCR Altach3051
5FC Admira Wacker Mödling3040
6SK Rapid Wien3034
7Wolfsberger AC3034
8SV Mattersburg3033
9SKN St Pölten3031
10SV Ried3027
Ultimo aggiornamento: 23/04/2017 18:56 CET