Azerbaigian

AzerbaigianAssociazione delle Federcalcio dell'Azerbaijan

We care about football

Costruire il futuro

Il calcio in Azerbaigian nacque nel 1911, introdotto da lavoratori inglesi durante il boom industriale alla fine del XIX secolo.
Costruire il futuro
La nuova accademia calcistica azera ©AFFA

Costruire il futuro

Il calcio in Azerbaigian nacque nel 1911, introdotto da lavoratori inglesi durante il boom industriale alla fine del XIX secolo.

Il calcio in Azerbaigian nacque nel 1911, introdotto da lavoratori inglesi durante il boom industriale alla fine del XIX secolo. Il gioco si sviluppò rapidamente sia nella capitale Baku, sia nelle città di Tovuz e Shamkir e il tifo raggiunse dei livelli di passione tali da dover utilizzare arbitri neutrali provenienti dalla vicina Georgia per le grandi partite.

Negli anni '20 esisteva un campionato regionale a Baku, mentre negli anni '30 le squadre azere rappresentavano il paese nei vari campionati sovietici. La vera svolta, tuttavia, giunse dopo il secondo conflitto mondiale. Dopo essersi iscritto alla Coppa dell'URSS per la prima volta nel 1944, il Neftçi PFK incominciò a competere nel massimo campionato sovietico verso la fine del decennio. Un altro successo giunse nel 1966, quando il Neftçi si classificò al terzo posto in campionato e due giocatori del club di Baku - Anatoliy Banishevskiy e Eduard Makarov - furono convocati pe la nazionale sovietica ai Mondiali d'Inghilterra.

Col crollo dell'Unione Sovietica nei primi anni '90, il calcio azero, come tutti i settori dell'attività pubblica, conobbe un marcato declino. L'indipendenza consentì però la fondazione di una federazione calcistica nazionale, vera pietra miliare per la formazione e lo sviluppo del calcio in Azerbaigian. L'Associazione delle federazioni calcistiche dell'Azerbaigian (AFFA) fu creata nel 1992 e aderì alla UEFA due anni dopo, dando così un impulso determinante all'evoluzione del calcio azero. La UEFA istituì l'Ufficio per l'assistenza all'Europa orientale (EEAB) per aiutare le nuove federazioni europee emerse dalla disgregazione dell'URSS. I risultati furono significativi.

Grazie all'aiuto finanziario, tecnico e organizzativo, l'Azerbaigian è riuscito ad integrarsi nella famiglia calcistica internazionale. Lo stadio Shafa di Baku (oggi Inter Arena) è stato costruito nel 2001, culmine di un grande miglioramento delle infrastrutture. Bakı FK e Olimpik-Şüvälan PFK sono squadre con nuovi impianti, mentre altri se ne stanno costruendo in città come Lankaran, Imishli, Evlakh and Zagatala. La UEFA ha finanziato anche la costruzione di campi con erba artificiale per favorire le politiche di sviluppo del calcio di base della AFFA.

Nell'ottobre del 2007 è stata inaugurata la nuova Casa del Calcio dell'AFFA a Baku. I programmi di assistenza UEFA e FIFA hanno reso possibile la costruzione dell'edificio, di ben cinque piani. Da allora la federazione ha attivato l'Accademia Calcistica AFFA e ha inaugurato il nuovo centro di allenamento delle rappresentative nazionali. 

Oltre al miglioramento delle infrastrutture l'AFFA si dedica molto al calcio giovanile con un programma ufficiale che copre dal 2005 al 2015. Ci sono campionati Under 19, Under 17, Under 15, Under 13 e Under 11 con protagoniste le squadre della prima divisione – la Premyer Liqasi – e di quelle minori. Altre iniziative per il calcio di base sono calcio/futsal per disabili e street football.

Ci sono corsi per arbitri e allenatori che seguono i criteri UEFA e gli arbitri azeri hanno ottenuto il riconoscimento internazionale. Il Futsal è un punto di forza per la AFFA. L'Azerbaijan, e Baku in particolare, è un centro vitale del calcio a cinque sin dagli anni '60, e l'Araz Naxçivan fa parte dell'élite europea nella UEFA Futsal Cup.

La nazionale partecipa a qualificazioni per Europei e Mondiali da EURO 96. Dopo aver iniziato con una sconfitta per 3-0 in Romania a settembre 1994, la squadra è cresciuta ottenendo buoni risultati. Vittorie su Svizzera (Coppa del Mondo 1998), Slovacchia (Coppa del Mondo 2002), Serbia e Montenegro (UEFA EURO 2004) e Finlandia (UEFA EURO 2008) hanno precedeuto il pari 1-1 contro la Russia nelle qualificazioni ai Mondiali del 2010 e 2014, e una celebre vittoria casalinga per 1-0 contro la Turchia sulla strada per UEFA EURO 2012 - entrambi questi risultati sono stati ottenuti sotto Berti Vogts, il celebre ex difensore e Ct della Germania.

Nel 2012 l'Azerbaigian ha ospitato con successo La Coppa del Mondo FIFA Under 17 Femminile, mentre due anni più tardi Baku è stata scelta come una delle città ospitanti per UEFA EURO 2020. La capitale azera ha inoltre ospitato le fasi finali dei Campionati Europei Under 17 2016. 

http://it.uefa.com/member-associations/association=aze/news/newsid=945716.html#costruire+futuro

Vai in cima alla pagina  

Presidente

 

Rovnag Abdullayev

Rovnag Abdullayev

Nazionalità: Azera
Data di nascita:
3 aprile 1965
Presidente della federazione dal: 2008

• Nato a Nakhchivan, Rovnag Abdullayev ha studiato ingegneria civile a Mosca e, negli anni, è diventato una figura importante nell'industria petrolifera dell'Azerbaigian. Nel 2005 è stato nominato direttore dell'azienda petrolifera statale.

• Presidente del PFK Neftçi dal 2004, ha assistito a vari successi della sua squadra in campionato e nella Coppa degli Stati Comunitari (competizione che riunisce le squadre campioni delle ex repubbliche sovietiche), mentre il 14 marzo 2008 è stato eletto presidente della Federcalcio dell'Azerbaigian (AFFA). E' stato rieletto all'unanimità per un secondo mandato nel marzo 2012, e per un terzo mandato quadriennale nel marzo 2016.

• Abdullayev si impegna in un'opera di sviluppo dal basso e dichiara: "Una delle nostre missioni è rendere il calcio ancora più popolare. Abbiamo una strategia per il futuro della nazionale, ma sappiamo che per avere una squadra competitiva dobbiamo partire dai giovani. Inoltre, vogliamo migliorare gli standard di formazione e le infrastrutture. Conosciamo chiaramente i nostri obiettivi e abbiamo una visione chiara per il futuro". 

Segretario generale

 

Elkhan Mammadov

Elkhan Mammadov

Nazionalità: azera
Data di nascita: 18 giugno 1979
Segretario generale dal: 2007

• Elkhan Mammadov è nato e cresciuto a Baku, ottenendo il diploma di scuola media superiore nel 1996. Successivamente si è trasferito nella città cipriota di Kyrenia per studiare inglese presso l’American University.

• Nel 1999 ha conseguito la laurea in gestione e organizzazione aziendale presso la American InterContinental University di Londra. Ha frequentato inoltre corsi di gestione aziendale presso le università inglesi di Westminster e Salford. 

• Dal 2008 Mammadov è terzo vice presidente della Commissione Fair Play e Responsabilità Sociale UEFA. Dal 2010 al 2012 è stato a capo del comitato organizzatore locale della Coppa del Mondo Femminile Under 17 UEFA 2012 a Baku mantenendo lo stesso ruolo per gli Europei Under 17 del 2016. Inoltre, ha guidato il comitato per la candidatura ad ospitare partite di UEFA EURO 2020.

Info Federazione

  • Fondato: 1992
  • Affiliazione UEFA: 1994
  • Affiliazione FIFA: 1994
  • Indirizzo: 2208 Nobel prospekti 1025 BAKU
  • Telefono: +994 12 404 27 77
  • Fax: +994 12 404 27 72

Coefficienti club per paese

PaeseSquadreP.ti
23IsraeleIsraele2/418.625
24NorvegiaNorvegia0/418.325
25AzerbaigianAzerbaigian2/417.750
26CiproCipro1/417.550
27BulgariaBulgaria1/415.375
Ultimo aggiornamento: 07/12/2016 08:39 CET

Palmarès delle Nazionali

Nessun titolo vinto

Competizioni nazionali

Premier League azera 2016/17

SquadreGP.ti
1Qarabağ FK2862
2Gabala SC2852
3İnter Bakı PİK2843
4Zirä FK2839
5Käpäz PFK2836
6Sumqayıt FK2835
7Neftçi PFK2829
8Olimpik-Şüvälan PFK2810
Ultimo aggiornamento: 29/05/2017 13:50 CET