Danimarca

DanimarcaFedercalcio Danese

We care about football

La Danimarca non sente gli anni

Fondata il 18 maggio del 1889, la DBU è stata la prima federazione calcistica dell’Europa continentale, ma la nazionale è ancora pimpante.
La Danimarca non sente gli anni
John Jensen alza al cielo il trofeo dopo il successo 2-0 della Danimarca sulla Germania nella finale di EURO '92 ©Bob Thomas/Getty Images

La Danimarca non sente gli anni

Fondata il 18 maggio del 1889, la DBU è stata la prima federazione calcistica dell’Europa continentale, ma la nazionale è ancora pimpante.

Fondata il 18 maggio del 1889, la Dansk Boldspil-Union (DBU) è stata la prima federazione calcistica dell’Europa continentale. In quel momento, però, soltanto uno dei 20 club di Copenaghen era esclusivamente calcisitico, e il primo presidente della DBU, Fia Markmann, proveniva dal mondo del cricket e del tennis.

Il calcio, così come il cricket, era arrivato nel 1847 con i lavorati britannici impegnati nella costruzione della linea ferroviaria. Contrariamente al cricket, che rimase uno sport elitario, il calcio conobbe subito una rapida diffusione popolare. La prima presentazione ad un pubblico di curiosi avvenne nel settembre del 1879 da parte del Københavns Boldclub (KB), che contava già 70 membri. Nel 1881, il KB creò un settore giovanile, e il 16 dicembre del 1883 organizzò la prima partita tra due squadre di club. Il calcio continuò a fare proseliti, sostenuto anche dal partito laburista danese, interessato a questo sport così popolare tra la classe dei lavoratori.

Già nel 1889/1890, la DBU sponsorizzò una competizione che vide la partecipazione di sette club di Copenaghen. Nel 1913 si disputò un torneo nazionale, ma non fu prima del 1929/1930 che si approdò a un campionato vero e proprio con dieci squadre nella massima serie. Nel 1936 fu istituita la seconda divisione, e più tardi, nel 1945, anche la terza. I primi cambiamenti sostanziali furono apportati nel 1958, quando dalla stagione autunno/primavera si passò a quella regolata dal calendario solare, che terminava a novembre, e le tre divisioni furono allargate a 12 squadre. Nel 1992 è partita invece la Superleague danese e si è deciso di tornare alla stagione autunno/primavera. I primi cinque campionati dall’introduzione della nuova formula hanno visto prevalere cinque formazioni diverse, confermando una rinnovata ripartizione delle forze.

La Danimarca aveva nel frattempo conquistato una posizione preminente all’interno del calcio europeo, confermata dalla nomina di Ebbe Schwartz come primo presidente della UEFA nel 1954. Ma in quel momento si trovava nella scomoda posizione di cercare un equilibrio precario tra il professionismo occidentale e il calcio amatoriale dell’est. La Danimarca accettò di convocare in nazionale professionisti che militavano all’estero soltanto nel 1971.

Dopo vent’anni di magre soddisfazioni, fatta eccezione per la medaglia d’argento ai Giochi Olimpici del 1960, la Danimarca introdusse il semiprofessionismo nel 1978. Soltanto otto club su 48 mantennero lo status di dilettanti, ma fu solo nel 1985 che il Brøndby IF ingaggiò a tempo pieno 20 giocatori, diventando così la prima formazione del paese composta interamente da professionisti.

La qualità del settore giovanile danese trovò riscontro nel 1977, quando Allan Simonsen vinse il Pallone d’Oro. Anche la nazionale iniziò a ritagliarsi uno spazio importante a livello mondiale, culminato con la vittoria nel 1992 del Campionato Europeo UEFA. La Danimarca ha partecipato a undici delle ultime 15 edizioni dei maggiori tornei - inclusi sei EURO consecutivi nel periodo 1984-2004 - ed ha lanciato sulla ribalta mondiale talenti di primissimo piano, tra cui Michael Laudrup votato miglior giocatore del secolo in Danimarca.

Un'altra figura chiave è Morten Olsen. Primo giocatore a raggiungere le 100 presenze in nazionale, nel 1989, è diventato Ct nel 2000. La vittoria contro la Svezia dell'ottobre 2009 che ha portato la Danimarca ai Mondiali FIFA in Sudafrica era la sua 100esima gara da Ct. Primo danese a raggiungere le tre cifre sia da giocatore che da allenatore. Ha guidato i danesi nelle fasi finali di due EURO e di due Mondiali.

Olsson è stato sostituito nel marzo 2016 dal norvegese Åge Hareide, la cui carriera ha incluso parentesi al Manchester City FC e Norwich City FC. Da allenatore, Hareide ha vinto il titolo in Svezia con Helsingborgs IF e Malmö FF, in Norvegia con Rosenborg BK, e in Danimarca con il Brøndby.

La squadra femminile danese ha raggiunto le semifinali di UEFA Women's EURO 2013, e la squadra si è qualificata per UEFA Women's EURO 2017 in Olanda.

Nel 2015, la Danimarca ha raggiunto le semifinali dell'Europeo Under 21 e si è qualificata anche alla fase finale del 2017 sotto il Ct Niels Frederiksen.

La Superliga è stata allargata a 14 squadre per il 2016/17, con la stagione che culmina con un mini-campionati a sei squadre, e le altre otto squadre che competono in una fase finale a due gironi che include la qualificazione in UEFA Europa League, retrocessione diretta e spareggi promozione/retrocessione nella massima divisione/seconda divisione.

http://it.uefa.com/member-associations/association=den/news/newsid=946681.html#la+danimarca+sente+anni

Vai in cima alla pagina  

Presidente

 

Jesper Møller

Jesper Møller

Nazionalità: danese
Data di nascita: 9 giugno 1963
Presidente federazione dal: 2014

• Di professione avvocato, Jesper Møller ha giocato nel Frem Skørping in gioventù, ma la sua vera vocazione è stata quella di dirigente, entrando nel consiglio direttivo dell'Aalborg BK nel 1993 e diventando presidente della divisione dilettanti del club nel 2000.

• Nel 1998, Møller è entrato nel consiglio della Federcalcio danese (DBU), dove ha rappresentato gli interessi dei club. Nel 2004 è diventato vicepresidente della federazione, mentre il 1° marzo 2014 è stato eletto presidente.

• "Mi considero una persona aperta e spontanea con un senso dell'umorismo tutto mio - ha spiegato -. In qualità di presidente, lavorerò per un'apertura, una solidarietà e una coesione maggiori. In particolare voglio dialogare con i club".

Segretario generale

 

Claus Bretton-Meyer

Claus Bretton-Meyer

Nazionalità: danese 
Data di nascita: 24 dicembre 1965
Consigliere delegato dal: 2014

• Claus Bretton-Meyer ha una formazione militare alle spalle ed è ancora un ufficiale riservista. Si avvale della formazione ricevuta presso la Copenhagen Business School per lo svolgimento del proprio incarico di consigliere delegato della federcalcio danese (DBU). In gioventù ha acquisito competenze gestionali nella veste di sergente, essendo a capo di 50 ragazzi. 

• Bretton-Meyer è un appassionato runner e sciatore, oltre a avere praticato a lungo la pallacanestro. Il nuovo slogan della DBU 'Parte di qualcosa di più grande’ ha un significato speciale anche per il consigliere delegato, in quanto rimarca la volontà della DBU di trasmettere alla società valori quali l’esercizio fisico, l’integrazione e l’inclusione. "Mostra, inoltre, umiltà verso le aree circostanti. Quando un calciatore della squadra nazionale entra in uno stadio pieno, sentirà di far parte di qualcosa di più grande”. 

• Bretton-Meyer ricopre il ruolo attuale da marzo 2014, dopo avere svolto quello di Amministratore Delegato dell’emittente televisiva TV2 Sport.

Info Federazione

  • Fondato: 1889
  • Affiliazione UEFA: 1954
  • Affiliazione FIFA: 1904
  • Indirizzo: House of Football DBU Allé 1 2605 BRØNDBY
  • Telefono: +45 43 262 222
  • Fax: +45 43 262 245

Coefficienti club per paese

PaeseSquadreP.ti
16AustriaAustria3/424.600
17RomaniaRomania2/523.950
18DanimarcaDanimarca1/422.250
19BielorussiaBielorussia0/419.875
20SveziaSvezia0/419.725
Ultimo aggiornamento: 07/12/2016 08:39 CET

Palmarès delle Nazionali

Competizioni nazionali

Super League Danese 2016/17 Danish Super League

SquadreGP.ti
1FC København2664
2Brøndby IF2652
3Lyngby BK2639
4SønderjyskE2639
5FC Midtjylland2638
6FC Nordsjælland2635
7Randers FC2633
8Aalborg BK2633
9Silkeborg IF2630
10AC Horsens2629
11Odense BK2628
12AGF Aarhus2625
13Viborg FF2625
14Esbjerg fB2624

Super League Danese 2016/17 Gruppo 1

SquadreGP.ti
1FC København3278
2Brøndby IF3262
3FC Midtjylland3248
4Lyngby BK3246
5FC Nordsjælland3243
6SønderjyskE3240

Super League Danese 2016/17 Gruppo A

SquadreGP.ti
1Randers FC3241
2Odense BK3239
3AC Horsens3236
4Esbjerg fB3230

Super League Danese 2016/17 Gruppo B

SquadreGP.ti
1Silkeborg IF3238
2Aalborg BK3238
3AGF Aarhus3237
4Viborg FF3233
Ultimo aggiornamento: 09/05/2017 17:05 CET