Portogallo

PortogalloFedercalcio Portoghese

We care about football

Gloria in Europa e colore al mondo

Il calcio è stato portato in Portogallo nella seconda metà del 19esimo secolo e ha continuato a fiorire da allora.
Gloria in Europa e colore al mondo
Il Portogallo prima della finale di UEFA EURO 2004 contro la Grecia ©AFP

Gloria in Europa e colore al mondo

Il calcio è stato portato in Portogallo nella seconda metà del 19esimo secolo e ha continuato a fiorire da allora.

Il calcio arriva in Portogallo nella seconda metà dell’800, grazie a giovani lusitani educati nelle scuole private inglesi e a cittadini di Sua Maestà trasferitisi per lavoro in terra iberica. La prima partita di cui risulti traccia negli annali viene giocata a Cascais, nell’ottobre del 1888.

Col nuovo secolo il calcio portoghese comincia a organizzarsi, e nel 1910 viene fondata la prima associazione a carattere locale, la Associação de Futebol de Lisboa. All’inizio conta solo tre società, Sport Clube de Campo de Ourique, Sport Clube Império e Sport Lisboa e Benfica, ma nel 1912 nascono altre due associazioni, quella di Portalegre e quella di Oporto.

La Federação Portuguesa de Futebol (FPF) - nome ufficiale della federazione dal 28 maggio 1926 - vede la luce come Unione calcistica portoghese (União Portuguesa de Futebol o UPF) il 31 marzo 1914 su iniziativa delle tre associazioni regionali. Durante la prima guerra mondiale le sue attività si limitano all’organizzazione di amichevoli con cadenza annua tra le rappresentative di Lisbona e Oporto, ma l’Unione nutre ambizioni ben più alte. La richiesta di adesione alla FIFA viene accettata a titolo provvisorio nell’agosto del 1914 e confermata ufficialmente nel maggio del 1923. Poco dopo viene adottata la denominazione Federação Portuguesa de Futebol, e nel 1954 la FPF è tra le federazioni fondatrici della UEFA.

Il primo campionato nazionale si disputa a Lisbona e Oporto nel 1933, e un anno dopo nasce la prima lega professionistica e l'FC Porto conquista il titolo. Da allora Sporting Clube de Portugal, SL Benfica e Porto sono stati i club di maggior successo sia in Portogallo che in Europa; il loro predominio è stato spezzato solo da CF Os Belenenses e Boavista FC, una volta ciascuno.

Il Benfica ha vinto due Coppe dei Campioni consecutive, battendo l'FC Barcelona per 3-2 nel 1961 e il Real Madrid CF per 5-3 l'anno successivo. Lo Sporting ha conquistato la Coppa delle Coppe nel 1964 dopo la ripetizione della finale contro l'MTK Hungária FC, mentre il Porto è stato campione d'Europa nel 1987, quando in finale ha superato l'FC Bayern München per 2-1. Il club ha poi portato a casa anche la Supercoppa europea sconfiggendo l'AFC Ajax, e negli ultimi anni è tornato in alto: nel 2002/03 ha trionfato in Coppa UEFA contro il Celtic FC e l'anno dopo ha fatto il bis in Champions League, battendo nettamente l'AS Monaco FC per 3-0.

La prima partita della nazionale portoghese è un'amichevole contro la vicina Spagna, disputata a Madrid il 18 dicembre 1921 e persa per 3-1. La prima competizione in cui fa strada è l'Olimpiade di Amsterdam del 1928, dove arriva ai quarti di finale. Bisogna aspettare fino al Mondiale del 1966 per un risultato migliore, ma in Inghilterra la nazionale guidata dal grande 'Pantera nera' Eusébio conquista un terzo posto. Quattro dei nove gol della Pantera Nera sono arrivati nell'emozionante quarto di finale contro la Corea del Nord al Goodison Park.

Altre qualificazioni alla fase finale della Coppa del Mondo arrivano nel 1986, 2002, 2006 e 2010. Al torneo in Germania la squadra unisce due talentuose generazioni avendo in rosa sia Luís Figo e Cristiano Ronaldo, entrambi premiati come FIFA World Player of the Year. Il Portogallo vanta anche sei partecipazioni ai Campionati Europei UEFA. Da debuttante raggiunge la semifinale contro la Francia, squadra padrone di casa a EURO '84, perdendo per 3-2 dopo i supplementari. I tornei 1996, 2000, 2008 e 2012 hanno visto eliminazioni ai quarti, alle semifinali, ai quarti e di nuovo in semifinale per la Selecção das Quinas, che ha perso la finale di UEFA EURO 2004 da padrona di casa contro la Grecia. Nonostante questo, l'EURO disputato in Portogallo è stato considerato un grande successo, con grandi partite ospitate in stadi moderni e in una atmosfera amichevole che ha reso onore alla celebre ospitalità portoghese.

http://it.uefa.com/member-associations/association=por/news/newsid=947895.html#gloria+europa+colore+mondo

Vai in cima alla pagina  

Presidente

 

Fernando Gomes

Fernando Gomes

Nazionalità: portoghese
Data di nascita: 21 febbraio 1952
Presidente dal: 2011

• Laureato in Economia, Fernando Gomes si è dimesso dal ruolo di Presidente della Lega portoghese calcio professionistico (LPFP) dopo essere stato eletto presidente della Federcalcio portoghese (FPF) nel dicembre del 2011.

• Ex giocatore di pallacanestro e presidente della Lega di pallacanestro portoghese, Gomes ha avuto una lunga carriera nel FC Porto, dove ha iniziato come dirigente del club di pallacanestro. E' diventato, nel 2000, un membro del consiglio di amministrazione del Porto ricoprendo incarichi nel settore marketing, attività commerciali e finanziarie, prima di lasciare questa società nel febbraio del 2010.

• Gomes è stato un membro del Comitato delle competizioni per club UEFA, e ha dichiarato il giorno della sua elezione: "Questo è un momento importante per il calcio portoghese. Il nostro obiettivo è di promuovere il calcio portoghese, dando seguito a quanto di positivo raggiunto negli ultimi 15 anni". E' stato rieletto nel giugno 2016.

Segretario generale

 

Tiago Craveiro

Tiago Craveiro

Nazionalità: portoghese
Data di nascita: 5 luglio 1975
Direttore generale dal: 2012

• Tiago Craveiro inizia a lavorare come giornalista, passando anche in alcune delle più importanti organizzazioni portoghesi del settore. Nel 2002, entra nel mondo dello sport e del calcio, operando ai massimi livelli per il Segretario di Stato allo Sport e alla Gioventù.

• Nel 2006 diventa Segretario generale della Liga portoghese, abbandonando una promettente carriera politica per quella che è ormai diventata una vera e propria passione. Ricopre questo incarico per sei anni.

• L’amore per la comunicazione e per la precisione dei dettagli, la capacità dirigenziale e la competenza in materia di marketing ed eventi sportivi lo spingono verso la carica di Direttore generale della Federcalcio portoghese (FPF) dopo la nomina di Fernando Gomes a presidente. Tiago Craveiro ha una visione totalizzante e onnicomprensiva della federazione. Una visione che include il calcio femminile, il futsal e il beach football: "Il calcio moderno deve unire valori come etica e fair play a un modello organizzativo lungimirante e professionale”.

Info Federazione

  • Fondato: 1914
  • Affiliazione UEFA: 1954
  • Affiliazione FIFA: 1923
  • Indirizzo: Avenida das Seleções 1495-433 Cruz Quebrada - Dafundo
  • Telefono: +351 21 325 2700
  • Fax: +351 21 325 2780

Coefficienti club per paese

PaeseSquadreP.ti
5FranciaFrancia5/650.332
6RussiaRussia4/548.532
7PortogalloPortogallo4/646.999
8UcrainaUcraina3/541.433
9BelgioBelgio5/537.400
Ultimo aggiornamento: 07/12/2016 08:39 CET

Palmarès delle Nazionali

Competizioni nazionali