La UEFA sostiene la crescita del marketing

Le federazioni nazionali di tutta Europa hanno accolto con favore il supporto a lungo termine della UEFA nell'attuazione di politiche di marketing per lo sviluppo del calcio nelle rispettive nazioni.

I partecipanti del seminario di Istanbul
I partecipanti del seminario di Istanbul ©TFF

La UEFA sta garantendo una visione di marketing a lungo termine alle sue federazioni affiliate per aiutarle ad attuare strategie efficaci e stimolare lo sviluppo del calcio in tutta Europa.

Le federazioni nazionali provenienti da tutto il mondo – alcune delle quali rappresentate dai presidenti e segretari generali – si sono ritrovate a Istanbul per un seminario sul marketing organizzato con il patrocinio del programma UEFA Knowledge and Information Sharing Scenario (KISS).

Il seminario è stato incentrato su una selezione delle migliori pratiche di marketing in Europa e nel mondo, ed è stata l'occasione ideale per le federazioni di scambiarsi competenze attraverso opportunità di networking e dibattiti aperti.

L'ordine del giorno si è incentrato anche sul programma marketing GROW 2020 della UEFA, che è alla base dell'impegno che l'organo europeo ha nei propri piani per aiutare le federazioni nazionali a mettere in atto delle politiche di marketing volte a supportare i diversi obiettivi di business.

GROW 2020 comprende quattro pilastri fondamentali: accrescere l'immagine del gioco; rafforzare l'impegno con la famiglia del calcio; aumentare e trattenere le persone che giocano a calcio a tutti i livelli; incrementare i ricavi commerciali delle federazioni nazionali.

"GROW 2020 rappresenta la visione di come la UEFA vuole supportare le 54 federazioni per aumentare l'amore per il calcio in tutta Europa attraverso scambi continui e un lavoro a stretto contatto con le nostre federazioni affiliate", ha spiegato il direttore marketing UEFA, Noel Mooney. "Sosterremo le federazioni nazionali per creare un chiaro piano di crescita marketing".

Le federazioni di Romania, Azerbaijan, Portogallo e Irlanda del Nord hanno presentato tutte i loro progressi in quanto facenti parte del GROW 2020. Sono state inoltre presentati da Scozia, Norvegia e Galles ulteriori casi di studio sul marketing calcistico.

"Le federazioni nazionali hanno già dimostrato dei riscontri positivi sulla nostra visione", ha detto Mooney. "Coloro che hanno già partecipato al programma infatti stanno riscontrando risultati chiari e tangibili, dimostrando i benefici di un approccio compartecipativo sulla crescita del nostro magnifico sport".

I partecipanti hanno ricevuto un aggiornamento sul programma di supporto marketing delle Qualificazioni Europee della UEFA che supporta le federazioni a costruire e attuare una strategia di marketing digitale che coinvolgerà l'intera famiglia del calcio in ogni suo paese. Le federazioni nazionali hanno anche imparato a conoscere l'importanza della ricerca dei consumatori per comprendere le loro reali necessità sulle quali basare le decisioni e pianificare le loro strategie di marketing.

L'Adidas, azienda che conosce molto bene il valore dei consumatori, è stata invitata a Istanbul spiegare il loro approccio specifico volto a destare l'interesse e la passione dei tifosi di tutto il mondo.

"Diamo molta importanza alla condivisione delle esperienze e conoscenze tra le varie federazioni", ha detto il vice-presidente della federcalcio turca (TFF), Servet Yardımcı. "Ovviamente il marketing è una delle materie principali nel mondo del calcio, e la sua crescita continua giorno dopo giorno. Per poter pianificare in anticipo e minimizzare i rischi, il poter imparare dalla UEFA e dalle altre federazioni è una fonte inestimabile di supporto per tutte le federazioni affiliate alla UEFA".