Guillemenot sulla UEFA Youth League

Originario di Ginevra, in Svizzera, e oggi protagonista a livello internazionale in UEFA Youth League col Barcellona, Jeremy Guillemenot si racconta su UEFA.com in vista delle semifinali di Nyon al Colovray Stadium

Jeremy Guillemenot in allenamento in vista delle semifinali di UEFA Youth League
Jeremy Guillemenot in allenamento in vista delle semifinali di UEFA Youth League ©VICTOR SALGADO - FCB

Nei prossimi giorni, il Barcellona di Jeremy Guillemenot scenderà in campo per giocarsi la vittoria della coppa Lennart Johansson, ovvero il prestigioso trofeo che si aggiudicano i vincitori della UEFA Youth League.

L'attaccante di Ginevra è tornato nella sua natia Svizzera col suo Barcellona per prepararsi alle finali del Colovray Stadium a Nyon esattamente di fronte la sede della UEFA. La UEFA Youth League ha come obiettivo quello di dare esperienza internazionale alle formazioni Under 19 dei club, e in questo senso Guillemenot racconta a UEFA.org l'importanza di questa competizione.

UEFA: cosa siginifica per te tornare nella tua Svizzera per la UEFA Youth League?

Guillemenot: la UEFA Youth League è la competizione più grande mai giocata sino a ora, ed è il tipo di torneo che ho sempre sognato di giocare. Sarà emozionante e anche un po' strano tornare in Svizzera. La mia intera famiglia e tanti miei amici saranno lì. Sarà strano ma mi porterà solo felicità e influenza positiva.

UEFA: raccontaci del tuo viaggio da Ginevra al Camp Nou?

Guillemenot: sin da piccolo ho sempre voluto dare calci a un pallone - forse anche quando ero ancora nel pancione di mia madre. Giocavo sempre con una palla, e avevo una passione per lei come se fosse la mia ragazza. In effetti è ancora così. Sono andato in una scuola calcio e per un breve periodo ho giocato nell'FC UGS prima di trasferirmi al Servette, un club di Ginevra, dove ho scalato i ranghi delle giovanili sino a quando sono passato quest'anno al Barcellona.

UEFA: andare all'estero è un'esperienza che consiglieresti ad altri giocatori svizzeri?

Guillemenot: sì. Non sono andato al Barcellona esclusivamente perché è il Barcellona, ma perché mi hanno convinto. Questo è un club forte che ha tutto ciò che serve a un giocatore per migliorare. Consiglierei a tutti di venire al Barcellona perché è davvero un altro mondo qui. Nessun'altra parola descriverebbe l'atmosfera che si respira al Barça se non 'magica'.

Le partite della UEFA Youth League saranno trasmesse venerdì e domenica in diretta su diverse emittenti televisive. Il Colovray Stadium sarà per ogni partita tutto esaurito nei suoi 12.000 posti. Per saperne di più visita la pagina della UEFA Youth League.