We care about football

Panoramica

Pubblicato: Mercoledì, 1 maggio 2013, 13.00CET

Negli ultimi anni, il calcio in Europa si è trovato a fronteggiare sempre più episodi di manipolazione dei risultati (le cosiddette "combine"). Questo fenomeno è coinciso con una rapido sviluppo del mercato delle scommesse, in particolare online. A prescindere che gli incontri siano manipolati per motivi sportivi, finanziari o diversi, le combine compromettono l'integrità dello sport e ne danneggiano l'anima più pura.

Le combine possono essere associate a gravi attività criminali come la corruzione, le frodi e il riciclaggio di denaro, generando profitti che sostentano altre reti criminali. Normalmente, il problema trascende i confini nazionali, diventando particolarmente difficile da individuare e perseguire.

La UEFA ha sviluppato e finanzia un numero di iniziative concrete per tutelare l'integrità del calcio in Europa. Queste vengono descritte più dettagliatamente in questa sezione e comprendono:

  • Sistema di individuazione frodi UEFA: La UEFA, in collaborazione con l'agenzia internazionale Sportradar, usa un sistema di individuazione frodi (BFDS), che monitora e analizza le attività di scommesse in Europa ogni anno (comprese competizioni UEFA e i primi due campionati di ognuna delle federazioni affiliate). Il sistema è operativo dal luglio 2009. Il BFDS evidenzia movimenti irregolari di scommesse (handicap asiatico, totali e 1X2) dei principali bookmaker europei e asiatici.
  • Regolamenti specifici: La UEFA ha adottato regolamenti specifici applicabili alle competizioni che organizza, per combattere i rischi delle combine. Inoltre il Congresso UEFA - organismo controllore supremo della UEFA - ha adottato una risoluzione particolare al XXXVIII Congresso Ordinario UEFA di Astana il 27 marzo 2014, "Calcio europeo unito per l'integrità dello sport".
  • Rete di ispettori di integrità in ciascuna federazione: La UEFA ha creato una rete di ispettori di integrità in ciascuna delle federazioni affiliate, che si interfacciano con gli organismi di controllo locali e imprementano schemi educativi e di prevenzione nelle rispettive nazioni.
  • Gruppo di programmi educativi: La UEFA ha programmi in sito e online di educazione per giocatori, arbitri e allenatori di club, per informare, educare e fornire loro consigli generici su argomenti riguardanti le scommesse sportive, inclusi i rischi che si possono incontrare e i modi in cui si possono riportare comportamenti sospetti.
  • Codice di condotta con i principali portatori di interesse: Nel 2014, il Consiglio Strategico Calcio Professionistico UEFA ha lanciato una importante iniziativa chiamata Codice di Condotta per il Calcio Europeo. Questo codice di condotta è stato concordato con le quattro organizzazioni che rappresentano i portatori di interesse del calcio professionistico europeo nella PSFC UEFA: ECA, FIFPRO, EPFL e UEFA.
  • Cooperazione formale con l'agenzia europea Europol: Nel 2014, la UEFA ha firmato un Memorandum d'Intesa con Europol, l'agenzia europea il cui scopo principale è aiutare a creare una Europa più sicura per il bene dei cittadini europei. L'obiettivo di questo Memorandum d'Intesa è quello di stabilire un quadro di cooperazione tra Europol e la UEFA. Quasta cooperazione facilita la collaborazione tra UEFA e EUROPOL con lo scopo di combattere il fenomeno delle combine in Europa, per migliorare il coordinamento reciproco ed assicurare complementarietà. La UEFA ha anche scambi diretti con gli organi di sicurezza europea per diverse indagini.
  • Gruppo di lavoro permanente sulle combine: Nel 2014, la UEFA ha messo in piedi un gruppo di lavoro permanente con lo scopo di analizzare e affrontare il fenomeno delle combine in Europa. L'idea dietro questo gruppo di lavoro è quella di coinvolgere membri degli organi di sicurezza di altre giurisdizioni oltre a rappresentanti Europol, politici di rilievo ed esperti che in passato hanno contribuito alla lotta contro le combine e che giocano un ruolo importantein questo campo.
  • Gruppo di Ispettori Disciplinari UEFA per indagini su partite di calcio europee: Basandosi sulle informazioni ricevute ogni anno dalla BDS UEFA, dalle relazioni della piattaforma confidenziale e in seguito alla collaborazione con Europol, la UEFA conduce indagini su partite di calcio europee. Non appena la UEFA raccoglie le prove il caso viene inoltrato agli organismi disciplinari. Negli ultimi sei anni la UEFA è stata estremamente attiva nelle decisioni disciplinari contro club, ufficiali e giocatori a livello nazionale e internazionale con lo scopo di proteggere il calcio europeo.
  • Piattaforma per relazioni confidenziali: La Piattaforma Integrità UEFA (desktop e app) permette ai singoli di fornire informazioni preziose alla UEFA riguardanti combine o corruzione. Queste potrebbero essere informazioni riguardanti una partita, un giocatore, un ufficiale di gara (un arbitro o un assistente) e qualsiasi altro individuo legato al mondo del calcio. 


Le questioni legate all'integrità sono amministrate dall'unità disciplinare e di integrità, guidata da Emilio García sotto il direttore della divisione affari legali UEFA Alasdair Bell.

Ultimo aggiornamento: 13/02/17 22.27CET