Workshop medico in ERJ Macedonia

La Federcalcio macedone (FFM) ha organizzato un workshop a Skopje sulla diagnosi e il trattamento degli infortuni a cui hanno partecipato 24 medici di club e della nazionale.

Le sedute pratiche sulla diagnosi e il trattamento degli infortuni
Le sedute pratiche sulla diagnosi e il trattamento degli infortuni ©FFM

Il Programma di formazione per medici del calcio (FDEP) prevede la diffusione di informazioni e competenze nella comunità medico-sportiva europea per il bene generale del calcio.

A Skopje, la Federcalcio macedone (FFM) ha organizzato un workshop sulla diagnosi e il trattamento degli infortuni a cui hanno partecipato 24 medici di club e della nazionale.

Il direttore del corso Ilija Stoilov, presidente del Comitato medico della FFM, è stato affiancato da quattro medici ed esperti in campi specifici per parlare della diagnosi e del trattamento di infortuni muscolari, all'inguine, al ginocchio e alla caviglia. Al workshop sono stati anche discussi i risultati dello studio UEFA sugli infortuni nei club elite, con dati specifici che contribuiscono alla diagnosi e alla prevenzione quotidiana degli infortuni.

Il workshop ha ribadito che i giocatori devono ricevere un'assistenza medica di livello costantemente alto e che la preparazione è fondamentale affinché i medici svolgano bene il loro lavoro. Il programma FDEP e i corsi europei correlati permettono di divulgare le informazioni pertinenti in tutte le federazioni affiliate alla UEFA.

Il programma tratta anche di emergenze in campo, ruoli e responsabilità del medico, prevenzione e riabilitazione degli infortuni, psicologia, nutrizione e antidoping nel calcio europeo. I contenuti e i materiali sono sviluppati in collaborazione con il Comitato medico UEFA e rinomati esperti di medicina sportiva.

Alla fine di ogni corso, i partecipanti devono superare un test per valutare la loro preparazione. Questa fase è importante perché, oltre a dimostrare le competenze acquisite, tutti i partecipanti dovranno tramandarle ai colleghi della propria nazione.