Formazione per i medici in Croazia

Durante il programma UEFA Football Doctor Education in Croazia, si è parlato soprattutto di primo soccorso e traumi, il tutto in un clima di condivisione di competenze nella comunità medica calcistica locale.

Una sessione pratica durante il seminario in Croazia
Una sessione pratica durante il seminario in Croazia ©HNS

Primo soccorso e traumi sono sono stati i temi centrali del corso UEFA 'Football Doctor Education Programme' tenuto in Croazia.

Esperti UEFA si sono uniti ai medici provenienti dalla federcalcio croata (HNS) e dai club nazionali, per scambiarsi importanti informazioni mediche, nonché per migliorare la conoscenza generale e la competenza acquisita dalla comunità della medicina dello sport in Croazia. Il presidente della HNS, Davor Šuker, ha dato il proprio benvenuto personale a tutti i partecipanti.

Oltre alla diagnosi e trattamento infortuni, si è parlato delle emergenze mediche in campo, dei ruoli e delle responsabilità dei medici sociali, della prevenzione e riabilitazione dagli infortuni, di psicologia, di alimentazione specifica per il calcio e della campagna antidoping nel calcio europeo.

Il contenuto dalla FDEP e il materiale educativo sono stati redatti in collaborazione con il Comitato Medico UEFA e con rinomati luminari della medicina dello sport.

Alla fine di ogni corso i partecipanti vengono sottoposti a dei test per valutare il grado di conoscenze e competenze ottenute. La valutazione è molto importante perché oltre all'apprendimento di queste nozioni, i partecipanti dovranno essere in grado di trasferire 'a cascata' le competenze ai medici della propria nazione.

"Il corso a cascata della FDEP in Croazia è stato ideale per sviluppare conoscenze mediche specifiche per il calcio nella nostra nazione. Grazie al supporto della UEFA abbiamo indubbiamente migliorato la conoscenza dei nostri medici d'elite, nonché aumentato la forza della medicina del calcio in Croazia"
Dott. Zoran Bahtijarević, medico sociale nazionale maggiore Croazia