Nuove federazioni per la convenzione arbitrale UEFA

Altre cinque federazioni affiliate alla UEFA - Bielorussia, Estonia, Polonia, Serbia e Turchia - sono entrate a far parte della Convenzione UEFA sull'Istruzione e Organizzazione Arbitrale.

©UEFA.com

Altre cinque federazioni affiliate alla UEFA sono entrate a far parte della Convenzione UEFA sull'Istruzione e Organizzazione Arbitrale.

Standard richiesti
Le federazioni di Bielorussia, Estonia, Polonia, Serbia e Turchia sono state ammesse dal Comitato Esecutivo UEFA durante l'ultimo meeting di Nyon dopo aver raggiunto gli standard richiesti per partecipare. Un totale di 25 federazioni fanno ora parte della convenzione, e 25 candidate stanno ricevendo sostegno specifico dagli esperti arbitrali UEFA.

Gli obiettivi
Gli obiettivi della Convenzione Arbitrale UEFA comprendono: rinforzare l'istruzione dei direttori di gara, promuovere il ruolo dell'arbitro e migliorare le strutture organizzative e lo sviluppo all’interno delle federazioni europee. Firmando la Convenzione, le federazioni affiliate alla UEFA si accordano per sviluppare il progetto e ottengono il diritto a ricevere sostegno finanziario per il loro lavoro, e altri pagamenti annuali sempre che gli standard richiesti vengano mantenuti.