Capitani del Cambiamento

Lavorando per un ambiente più inclusivo nella gestione del calcio europeo
 

Storia

La UEFA è impegnata a influenzare la cultura delle organizzazioni calcistiche con lo scopo di favorire un'apertura a tutti i livelli a un ventaglio più ampio di persone con diverse origini e storie. Capitani del Cambiamento è un innovativo progetto lanciato dalla UEFA per favorire un ambiente più inclusivo, per sviluppare ulteriormente le diversità all'interno del management del calcio in Europa. L'ex nazionale francese Christian Karembeu è l'ambiasciatore di questo nuovo programma, e anche l'ambasciatore globale UEFA per la diversità e il cambiamento, Clarence Seedorf, sostiene questa iniziativa.

Obiettivi

I partecipanti a Capitani del Cambiamento sono incoraggiati a mostrare le loro qualità di responsabili e leader come il capitano di una squadra, con l'obiettivo di portare vero cambiamento all'interno delle federazioni calcistiche. Dato che il programma è altamente orientato all'azione, i partecipanti vengono accettati sulla base della bozza di un progetto per la diversità che dimostri come intendano promuovere la diversità nella cultura della propria organizzazione. I progetti finali inclusi nel programma sono selezionati dalle 54 federazioni affiliate alla UEFA e dagli organismi partner che lavorano con le minoranze nel calcio.

Implementazione

A chi diventa Capitano del Cambiamento verrà insegnato come sviluppare particolari doti e come sapere quali sono utili per l'implementazione di tali progetti, che attraverso iniziative locali e nazionali promuoveranno la diversità nelle rispettive federazioni calcistiche. Durante questo processo, ci saranno consultazioni tra il partecipante, il suo manager/amministratore delegato o segretario generale, un rappresentante UEFA e un membro dello staff del programma. La UEFA inoltra contribuirà finanziariamente all'implementazione dei programmi in tutta Europa.