Capitani del cambiamento in Irlanda del Nord

Dopo appena tre mesi dai primi corsi, l'innovativo programma "Capitani del cambiamento" della UEFA sta già ampliando il bacino di utenza nel calcio di base grazie all'integrazione delle minoranze etniche.

Dopo appena tre mesi dai primi corsi, l'innovativo programma "Capitani del cambiamento" della UEFA sta già ampliando il bacino di utenza nel calcio di base.

Lee Tavinder, direttore del team arbitrale della Federcalcio nordirlandese (IFA), ha ospitato l'ultimo di tre corsi nel pittoresco Mid-Ulster Sports Complex di Cookstown. I membri della comunità portoghese in città sono stati invitati ad assumere un ruolo attivo nel calcio partecipando a un workshop arbitrale, mentre un gruppo di immigrati di Timor Est ha seguito un corso introduttivo sul futsal.

"Sono contento di tutto quello che ci insegnano, le tecniche e tutto il resto - commenta il partecipante Juvito Gutteres, mostrando alcune giocate sul campo indoor del corso -. Ci divertiamo, i campi sono bellissimi e non avevo mai fatto niente del genere in vita mia. Devo dire che è straordinario".

Il progetto Capitani del cambiamento, organizzato a livello europeo, intende promuovere l'integrazione delle minoranze, in particolare delle persone emarginate per etnia, religione, genere, disabilità e orientamento sessuale. L'obiettivo è far nascere "capitani del cambiamento" che, in ultima battuta, influenzeranno la mentalità delle organizzazioni calcistiche con iniziative nazionali e locali. A giudicare dai sorrisi dei partecipanti, questo processo è già in corso in Irlanda del Nord, ancor prima che l'iniziativa di Tavinder abbia termine.

"Una delle cose che più mi hanno sorpreso dei workshop è l'impatto che hanno avuto - commenta Tavinder -. Volevo che la gente conoscesse le regole del gioco in generale, ma soprattutto che ci fossero arbitri di origini diverse".

"Successivamente siamo riusciti a coinvolgere diverse parti della federazione, formando un ambiente organico. Stasera si parlerà di futsal, di tecniche di allenamento e di formazione degli allenatori. Quindi, il programma è diventato molto più ampio e adesso non riguarda solo un settore… Riguarda il calcio nella sua totalità ed è bello vedere che sta avendo effetti positivi".

Clicca sul lettore video per l'intervista completa con Lee Tavinder sul progetto Capitani del cambiamento.