Calcio per Tutti a Cardiff

Cardiff non ha accolto solamente le stelle di Juventus e Real Madrid; giocatori di ogni abilità sono stati nella capitale gallese a promuovere il nostro amato sport.

©UEFA.com

Giocatori di ogni livello hanno mostrato le loro abilità nelle partite del "Calcio per Tutti" al UEFA Champions Festival a Cardiff. Giocate sul campo galleggiante nell'iconica baia, si sono viste partite tra giocatori amputati, senzatetto e giocatori esclusi socialmente, rifugiati, non udenti, e giocatori affetti da paralisi celebrali. 

Ecco tre fatti sulle organizzazioni coinvolte, due delle quali sono da lungo tempo partner della responsabilità della UEFA.

La European Deaf Sports Organisation (EDSO)

  • EDSO è comprensiva di 40 paesi con 50,000 atleti.
  • Sono rappresentati 20 diversi sport, tra cui calcio e futsal. 
  • Al UEFA Champions Festival, la nazionale gallese non udenti ha giocato contro una delle migliori squadre futsal del paese, il Cardiff University Futsal Club. La scelta di far giocare una squadra non udente contro una udente è stata fatta per promuovere l'integrazione.

La Homeless World Cup (HWC)

  • La Homeless World Cup utilizzail calcio per ispirare i senzatetto a cambiare le loro vite, uscire dall'isolamento e riconntettersi socialmente. 
  • Il 94% dei giocatori hanno detto che farne parte ha avuto un impatto positivo sulle loro vite nel sentirsi parte di qualcosa, con lo stimolo di lavorare in un team, sull'avere un atteggiamento salutare verso la vita e sull'autostima.
  • Al UEFA Champions Festival, 4 squadre miste dal Street Football Wales si sono affrontate in gare di esibizione, supportate dalla leggenda brasiliana Cafu.

La Cymru Welsh Refugees League

  • L'associazione accoglie rifugiati e richiedenti asilo a Cardiff e dintorni, la maggior parte dei quali con l'indennità minima.
  • Lo spirito della Welsh Refugees League incoraggia la coesione e l'integrazione della comunità, e dare ai giocatori la possibilità di giocare in un ambiente strutturato. Ha finora prodotto 25 allenatori di Livello 1 qualificati, 6 arbitri da calcio a 11 e 2 arbitri da futsal. 
  • Nuovi tornei a cinque regionali sono stati instaurati per le squadre di rifugiati. I vincitori di questi tornei – Newport, Cardiff e Swansea – hanno giocato in una finale nazionale al UEFA Champions Festival.

La UEFA ambisce a rendere il calcio inclusivo per tutti, e non vede l'ora di dare il benvenuto ad altre organizzazioni così importanti nei prossimi eventi principali di competizioni e tornei europei. 

Clicca sul video per vedere alcuni dei giocatori in azione.