PFSC, riunione a Monaco

Il Consiglio Strategico per il Calcio Professionistico si è riunito in Baviera per discutere, tra le altre cose, di proprietà di calciatori in mano a soggetti terzi e di competizioni internazionali.

©Sportsfile

Il Consiglio Strategico per il Calcio Professionistico (PFSC) si è riunito oggi a Monaco alla vigilia della finale di UEFA Champions League 2012.

La proprietà dei calciatori in mano a terzi è stato uno dei temi principali oggetto di dibattito. Alla luce di un fenomeno sempre più diffuso nel calcio europeo, e dei pericoli che ne conseguono, la UEFA sta valutando di vietare l'iscrizione per le proprie competizioni di calciatori soggetti ad accordi di proprietà con terzi.

Di questo tema si discuterà ulteriormente in occasione della prossima riunione del Consiglio in programma a settembre a Nyon, nonché delle future riunioni della Commissione Esecutiva UEFA.

Inoltre, il PFSC ha discusso anche il tema delle competizioni internazionali e dell'armonizzazione dei calendari dei campionati, concordando sulla necessità di approfondire in futuro questi temi.

Il PFSC comprende rappresentanti eletti dei quattro gruppi principali di portatori di interessi nel calcio professionistico europeo: i club, attraverso l'associazione club europei (ECA); le leghe, attraverso le Leghe Europee del Calcio Professionistico (EPFL); i calciatori, attraverso il Dipartimento Europa FIFPro; e la UEFA, come organo di governo del calcio europeo.

Il Consiglio discute di questioni di importanza strategica per il calcio professionistico in Europa e fornisce consulenze al Comitato Esecutivo UEFA.